Category: Mod j (art. 18 c. 1 lett. b) ministero dellistruzione, delluniversita e

Descubra todo lo que Scribd tiene para ofrecer, incluyendo libros y audiolibros de importantes editoriales. A1 viene utilizzato per presentare domanda di inclusione nella II fascia delle graduatorie di circolo e di istituto per insegnamenti per i quali laspirante abilitato, secondo le indicazioni di cui allart.

Laspirante indica tali insegnamenti nella sez. B1, apponendo accanto a ciascuno la sigla N. Per i nuovi insegnamenti si provvede alla definizione ex-novo del punteggio spettante per ciascuna graduatoria e a tal fine laspirante indica nelle apposite sez.

C, D ed E il titolo di accesso e tutti i titoli culturali e di servizio posseduti, valutabili ai sensi delle prescritte tabelle A e 3. Ai fini di cui sopra, laspirante compila la o le dichiarazioni di cui alla sez. B4 e B5 previste dallart. C, D ed E indicando i soli titoli valutabili per leventuale ulteriore aggiornamento del punteggio.

Nella sez. C il titolo di accesso alla graduatoria va sempre indicato anche se non d luogo ad alcuna attribuzione di punteggio in quanto gi precedentemente valutato e quindi inglobato nel punteggio precedentemente acquisito. I periodi di servizio che sono stati cos imputati e valutati ai sensi della Tabella A, per le graduatorie di istituto di II fascia, possono essere anche valutati, ai sensi e secondo i criteri della Tabella B, per le graduatorie di 3 fascia in cui laspirante risulti eventualmente incluso.

In particolare:. In particolare contrassegnare con N. Tipologia di posto richiesta in funzione della specializzazione posseduta monovalente psicofisici. FIRMA Le dichiarazioni di cui alle sezioni B4 e B5 saranno sottoposte a controllo e, in caso di accertamento di indicazioni non rispondenti al vero, saranno applicate le sanzioni previste dal presente provvedimento.

Gli aspiranti gi iscritti nel precedente triennio devono nuovamente dichiarare il titolo di accesso alla graduatoria. Il punteggio per il titolo di accesso verr attribuito solo per le nuove graduatorie richieste. Dichiara di essere in possesso di abilitazione o idoneit conseguita con : A. Concorso ordinario. Titolo U. Diploma di maturit magistrale e titoli sperimentali equiparati conseguiti entro la.

Diploma triennale di scuola magistrale e titoli sperimentali equiparati conseguiti entro la. In caso di abilitazione di cui al punto A4 della Tabella A, indicare obbligatoriamente il periodo di durata legale dei corsi abilitanti di cui alle lettere C, E, F, G, H e N ai sensi del punto B.

I titoli devono essere posseduti entro la data di presentazione della domanda. Gli aspiranti gi iscritti nel precedente triennio devono indicare solo i titoli in aggiunta a quelli gi valutati. Ai fini dellattribuzione del punteggio: a. La seguente sezione deve essere redatta, per ciascuna graduatoria, utilizzando altrettante copie della presente pagina.Descubra todo lo que Scribd tiene para ofrecer, incluyendo libros y audiolibros de importantes editoriales.

Anelli su Oriani. In particolare: Commemorazione di Vincenzo Bellini a Cluj. Articolo di Gheorghe Drago su Prima noapte dup ofensiva de la Piave, con due foto della collezione P.

Nota a p. Luigi Veratti, Scoala n aer liber pentru copiii debili Traducere de V. Bene - Sett. Nota su Cursuri de limba italian. Francesco Bettini, Vita di Scuole Rurali. Inchiderea cursurilor de limba italian. Con una traduzione di Pimen R.

Constantinescu della poesia Alla sua donna Iubitei sale di Leopardi nel centenario della mortepp.

Пацієнтка з ревматичною мітральною вадою серця.

Con dedica dellautore. Una nota redazionale ricorda larticolo di F. Baldini nostro, pubblicato ne Il Giornale della Scuola Media, in cui Anelli, delicato saggista letterario e noto scrittore di cose romene, parla dei contatti avuti per molti lustri con Antonio Baldini, grande scrittore da poco scomparso, e in particolare nellimmediato dopoguerra, quando alla fine della tragedia un motivo latino si produsse e io inviai a Baldini uno scritto su Alecsandri romeno che fu accettato.

Nello stesso numero del periodico c un resoconto della Conferenza di Mircea Popescu allAula Borrominiana, tenuta l8 maggio nella ricorrenza della Festa nazionale romena, ascoltata dalla colonia degli esuli romeni a Roma. Novembre-dicembre Necrologio di Romolus Boila, direttore de La Nation Roumaine a Parigi, dove viveva da molti anni trasfondendo nel suo periodico tutto quel calore, e quella nitida precisione insieme, di cui sono capaci i romeni. Marzo-aprile Necrologio di Alexandrina Mititelu, docente per 25 anni di Lingua e Letteratura Romena allUniversit di Padova: Nel solco dei pi antichi legami tra le Provincie Venete e le Provincie Daciche, lAteneo patavino ebbe in Lei anche in questi anni una fiaccola di latinit.

In prima pagina, articolo, in romeno, di Vintila Horia, il massimo rappresentante della diaspora romena, che ha riallacciato anche a Dante, nel VII centenario della nascita, i suoi sentimenti tristi di esule ma fraterni e speranzosi di latino. Lettera del Direttore Alberto Marinelli da Roma, 17 luglio Grazie sempre di cuore delle segnalazioni e della documentazione che mi mandi; ne far tesoro e cos di ogni suggerimento.

Giustifica il poco spazio dato alla notizia della scomparsa di Alexandrina Mititelu grande amica romena. Riporta a p. Due poesie, una di Stefan Baciu, p. Dedicata a Creanga a 75 anni dalla morte. Sopra la testata, frase di G. Ibrileanu: Opera lui Creanga este epopeea poporului romn.Le dichiarazioni concernenti i titoli di riserva, i titoli di preferenza limitatamente alle lettere M, N, O, R e S nonch le dichiarazioni concernenti lattribuzione della priorit nella scelta della sede di cui agli artt.

Serie Generale n. Le norme contenute nell O. Il presente bando di concorso verr pubblicato mediante affissione agli Albi dell Ufficio Scolastico Regionale, dei sopraindicati Ambiti Territoriali dellUfficio Scolastico Regionale delle province di cui sopra e di tutte le istituzioni scolastiche della regione, ove rester affisso per tutto il tempo utile per la presentazione della domanda di ammissione.

Maddalena Novelli. Il servizio prestato con rapporto di lavoro a tempo parziale si computa per intero 1 ; b ai fini di cui alla precedente lettera a si computa anche il servizio effettivo prestato nelle corrispondenti precorse qualifiche del personale non docente statale D. La corrispondenza tra profili professionali degli Enti Locali e del personale A. SS del H ; d ai fini del presente articolo il servizio prestato nelle scuole italiane allestero, certificato dalla competente autorit del Ministero degli Affari Esteri, equiparato al corrispondente servizio prestato in Italia; 5.

Ai fini della valutazione di tale corrispondenza, lattestato deve essere integrato da idonea certificazione comprovante le materie comprese nel piano di studi. Tale computo trova applicazione anche nel caso di fruizione di periodi di assenza ai sensi dellart. Nei limiti della durata della nomina, il periodo di assenza dovuto allimpedimento dellassunzione in servizio in base alle vigenti disposizioni astensione obbligatoria va computato comunque nellanzianit di servizio a tutti gli effetti e, pertanto, anche ai fini del raggiungimento del biennio richiesto per laccesso ai concorsi di cui allart.

I periodi di assenza dal lavoro non retribuiti che non interrompono lanzianit di servizio congedi parentali, sciopero sono computabili, anche, ai fini del raggiungimento del biennio di servizio richiesto per laccesso ai concorsi di cui allart. In tale computo rientrano, comunque, tutti i periodi per i quali sia stata erogata remunerazione anche parziale, ivi compresi i periodi di congedi parentali di cui agli artt.

I periodi continuativi articolati su pi mesi sono calcolati partendo dal primo giorno di servizio. Si procede infine al computo dei giorni restanti di tale ultimo mese, come da calendario. Possono essere, altres, valutati i titoli gi posseduti ma non presentati in precedenti tornate concorsuali. Il diritto ad usufruire della riserva di posti deve, comunque, essere confermato barrando lapposita casella nel modulo di domanda.

Analogamente, deve essere confermato il diritto alla preferenza a parit di punteggio qualora si tratti di preferenza legata a situazioni soggette a modifica lettere M,N,O,R e S dei titoli di preferenza. I candidati inclusi con riserva saranno assunti solamente a seguito di scioglimento della medesima in senso favorevole art.

Coloro che non intendono avvalersi di tale diritto, compresi coloro che non hanno prodotto alcuna domanda ai sensi dei precedenti articoli del presente bando, volendo solamente permanere nella graduatoria in cui sono gi inseriti, debbono produrre apposita rinuncia compilando lallegato F, ivi compresi coloro che hanno esercitato tale opzione negli anni precedenti.

A tal fine, possono produrre lallegata scheda G, debitamente compilata datata e sottoscritta. Tutti gli aspiranti della prima fascia sono inclusi secondo la graduazione derivante dallautomatica trasposizione dellordine di punteggio con cui figurano nelle corrispondenti graduatorie provinciali permanenti di cui allart. Laspirante pu indicare complessivamente non pi di trenta istituzioni scolastiche della provincia dove sia stata prodotta la domanda di ammissione di cui al presente bando.

Al fine di ottenere linclusione nelle predette graduatorie di istituto, anche i candidati gi inclusi nelle graduatorie permanenti e che non abbiano prodotto alcuna domanda intendendo semplicemente permanere in esse, debbono produrre lallegata scheda G, debitamente compilata datata e sottoscritta, esercitando le opzioni di cui al successivo comma 4.

Conseguentemente il candidato gi inserito nella graduatoria provinciale permanente e gi inserito nelle graduatorie di circolo e di istituto di 1 fascia pu esercitare nuovamente le opzioni concernenti gli istituti scolastici di cui al precedente comma 3. In assenza di tale opzione restano confermate tutte le istituzioni scolastiche gi precedentemente scelte.

Lallegato deve essere presentato anche quando linteressato intende modificare soltanto una delle preferenze espresse.

In questultimo caso, del tempestivo inoltro della domanda, fa fede il timbro a data dellufficio postale accettante. Copia della domanda di partecipazione e degli eventuali allegati inviata dalla stessa autorit, per conoscenza, al Ministero degli Affari Esteri - Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale - Ufficio IV.

Ogni variazione di recapito deve essere comunicata mediante lettera raccomandata allAmbito Territoriale dellUfficio Scolastico Regionale della provincia nella quale il candidato ha chiesto di concorrere, precisando la procedura concorsuale cui fa riferimento. Le dichiarazioni mendaci o la produzione di documentazioni false comportano lesclusione dalla procedura di riferimento nonch la decadenza dalla relativa graduatoria se inseriti e comportano, inoltre, sanzioni penali come prescritto dagli artt.

Lamministrazione pu disporre in ogni momento lesclusione dei candidati che non risultino in possesso dei requisiti prescritti o abbiano violato le disposizioni di cui allart. Le domande prodotte dai candidati non sono valide se prive totalmente o parzialmente di alcune dichiarazioni che il candidato tenuto ad effettuare, qualora non siano state regolarizzate nel termine e nelle forme prescritte art.

Acon lindicazione delle eventuali preferenze All. De delle eventuali riserve All. Nel caso in cui nessun ulteriore punteggio o titolo stato loro riconosciuto, cos come nel caso in cui non sia stata prodotta domanda di aggiornamento, i candidati inseriti in graduatoria mantengono il punteggio ed il riconoscimento dei titoli gi acquisiti.

Del deposito dato avviso mediante affissione allalbo. Ai fini dellesercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi, devono essere osservate le disposizioni di cui al D. Nel medesimo termine, a partire dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria, pu essere prodotto reclamo avverso errori materiali.Descubra todo lo que Scribd tiene para ofrecer, incluyendo libros y audiolibros de importantes editoriales. Collegio didattico di Lingue e culture straniere Corso di Laurea in Lingue e culture straniere Corso di Laurea Magistrale in Lingue, letterature e dinamiche interculturali dellarea euroamericana.

Collegio didattico di Lingue e linguistica Corso di Laurea in Lingue e comunicazione internazionale Corso di Laurea Magistrale in Scienze del linguaggio. Collegio didattico di Scienze dei beni culturali Corso di Laurea in Storia e conservazione del patrimonio artistico Corso di Laurea Magistrale in Archeologia e metodologia della ricerca storico-archeologica Corso di Laurea Magistrale in Storia dellarte.

Collegio didattico di Scienze della comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione nella societ della globalizzazione Corso di Laurea Magistrale in Teoria della comunicazione.

La Facolt di Lettere e Filosofia dellUniversit Roma Tre organizza molti Corsi di Studio: otto Corsi di Laurea, di durata triennale; tredici Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Specialisticadi durata biennale, riservati a studenti gi in possesso di una laurea; alcuni Master di I livello, di durata annuale, e un Corso di perfezionamento, di durata semestrale, riservati a studenti gi in possesso di una laurea.

Una volta che voi vi siete iscritti a un Corso di Studio, dovete far riferimento al Collegio didattico che gestisce quel Corso di Studio.

Del vostro Collegio didattico dovete conoscere il Presidente e lUfficio di Segreteria. LOrdine degli Studi suddiviso per Collegi didattici. Nella parte dellOrdine degli Studi dedicata a ciascun Collegio didattico viene presentato lOrdinamento didattico dei Corsi di Laurea e dei Corsi di Laurea Magistrale gestiti da quel Collegio didattico. LOrdinamento didattico di ciascun Corso di Laurea e di ciascun Corso di Laurea Magistrale determinato dalla Facolt in coerenza con quello previsto a livello nazionale dalla classe alla quale appartiene.

Vi consiglio di leggere attentamente lOrdinamento didattico del vostro Corso di Studio e di chiedere informazioni in proposito allUfficio di Segreteria del vostro Collegio didattico. Nella tabella seguente sono riportati tutti i Corsi di Laurea e tutti i Corsi di Laurea Magistrale della Facolt, ripartiti nei Collegi didattici:.

Lingue e culture straniere Lingue e comunicazione internazionale Storia e conservazione del patrimonio artistico. Scienze della comunicazione Scienze e tecnologie delle arti, della musica e dello spettacolo.

Comunicazione nellet della globalizzazione Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo DAMS. Corso di Laurea Magistrale Filosofia della cultura Competenze linguistiche e testuali per leditoria e il giornalismo Filologia e letterature dellantichit Italianistica Scienze delle religioni Interfacolt con Scienze della Formazione Lingue, letterature e dinamiche interculturali dellarea euroamericana Scienze del linguaggio.

Per ottenere la laurea magistrale, bisogna conseguire CFU, ivi compresi quelli conseguiti per ottenere la laurea triennale e riconosciuti validi per la laurea magistrale. Un CFU corrisponde per legge a circa 25 ore di lavoro da parte dello studente; e per ciascun anno di corso sono previsti 60 CFU ossia circa 1.

Ciascuno di voi conseguir i CFU mediante attivit formative previste dallordinamento del Corso di Laurea o del Corso di Laurea Magistrale al quale siete iscritti, e a tal fine ad ogni attivit formativa associato il numero di CFU che essa permette di conseguire.

Nellordinamento di ogni Corso di Laurea e di ogni Corso di Laurea Magistrale le attivit formative sono ripartite in sei tipologie: 1. Per la vostra formazione nonch per la ricerca sono risorse di alta qualit la Biblioteca di area umanistica Giorgio Petrocchi, ricca di oltre La Facolt di Lettere e Filosofia massicciamente inserita nei programmi di scambio internazionale di studenti e docenti ad es. Erasmus o Socratesper i quali lAteneo Roma Tre occupa uno dei primi posti, in Italia, quanto a volume di arrivi e partenze.

Vi raccomando di tener presente che per il funzionamento della Facolt fondamentale il contributo del personale amministrativo, tecnico e bibliotecario: questo personale che assicura i servizi degli Uffici didattici, della Biblioteca, dei Laboratori. Anche grazie alla presenza di attive rappresentanze studentesche in tutti gli organi collegiali che determinano la vita della Facolt e lorganizzazione delle sue attivit didattiche, la Facolt di Lettere e Filosofia costantemente impegnata in un contesto tradizionalmente improntato al dialogo in un attento monitoraggio delle esigenze e delle emergenze che lintroduzione dei nuovi ordinamenti, non sempre supportata da una coerente regia a livello nazionale, ha ingenerato nellinsieme del Sistema universitario italiano.

E durante il prossimo Anno Accademico dovremo impegnarci insieme, docenti e studenti, ad apportare miglioramenti agli ordinamenti didattici sulla base dellesperienza compiuta negli anni passati. Il Preside Prof. Vito Michele Abrusci. Al termine delle lezioni di ciascun insegnamento si sostiene un esame, la cui valutazione espressa mediante un voto in trentesimi. La Facolt di Lettere e Filosofia, per la presenza di molti Corsi di Studio, vi offre unampia gamma di insegnamenti e di altre attivit formative, elencati nella tabella Attivit formative della Facolt.

Fra gli insegnamenti della Facolt di Lettere e Filosofia ci sono tutti quelli che hanno sempre caratterizzato e devono continuare a caratterizzare oggi una facolt umanistica, nonch insegnamenti che oggi sono divenuti indispensabili per una valida formazione in alcuni Corsi di Studio della Facolt ad esempio, insegnamenti di informatica, di diritto, di economia, di scienze politiche e sociali, di matematica e di altre discipline scientifiche.

Credo che poche Facolt di Lettere e Filosofia permettano allo studente di poter usufruire di una cos ricca gamma di attivit formative. Presso la Facolt di Lettere e Filosofia potete contare su aule informatizzate attrezzate per la formazione informatica di base e per quella specifica di alcuni Corsi di Studioun laboratorio informatico di Facolt, un laboratorio linguistico, un laboratorio geo-cartografico.

Inoltre, potete usufruire di vari altri laboratori e strutture di ricerca presso i Dipartimenti che hanno sede negli stessi edifici della Facolt. Biblioteca di area umanistica Giorgio Petrocchi Via Ostiense, - piano terra tel.Categoria pubblicazione:.

Numero pagine:. Le carenze maggiori di tale prospettiva riguardano la concezione superata di scienze sociali che prende in considerazione il re-lativismo in cui rischia di cadere per la mancanza di criteri oggettivi di valutazione.

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA DECRETO 30 luglio 2012

Anche nelle scienze sociali, mentre perdono quota le im-postazioni radicali, prevalgono tendenze sia alla conciliazione tra analisi strutturale e culturale e fra prospettive macro e micro, sia a un empirismo pratico che fa comunque uso del metodo scientifico qualunque sia l'approccio teorico seguito. I valori assurgono al centro della scena soprattutto nel contesto dei processi decisionali e della definizione di soluzioni alternative.

Ritornando a questo libro, esso svolge una funzione di introduzione generale alla dimensione po-litica dei sistemi educativi di istruzione e di formazione. Accenniamo anche a una altra somiglianza tra le due categorie di riferimento. Nella lunga strada - anni ca. I principi d'azione si qualificano per la loro natura settoriale in quanto sono finalizzati al conseguimento degli obiettivi temporanei e specifici dei singoli sottosistemi.

Il trend in questione poneva tra l'altro l'esigenza di un'alfabetizzazione informa-tica dei giovani e delle generazioni adulte e di un apprendimento attraverso le nuove tecnologie, ed era destinato a far lievitare le nuove offerte formative a fianco e in concorrenza alla scuola.

Concorsi MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

Nel il Rapporto Censis sulla situazione sociale del paese faceva notare che il sistema scolastico e di FP si trovava in una situazione di transizione fra due culture dello sviluppo formativo. In tale prospettiva il compito del potere pubblico non veniva annullato, ma trasformato in un ruolo di stimolo, valutazione e supporto. Contestualmente si approvava lo Statuto e si stabilivano le cariche sociali. Giovanni Bosco. I loro compiti si riferiscono prevalentemente alla gestione del personale e delle risorse umane e strumentali dei rispettivi CFP.

Nel venivano istituiti i Settori Professionali meccanico, elettromeccanico, elettronico, grafico e le commissioni culturale e matematico-scientificamentre il relativo Regolamento diveniva definitivo nel con questa nuova struttura veniva potenziata la dimensione associativa del CNOS-FAP nel senso che ogni formatore in quanto membro di un set-tore professionale specifico o di una commissione contribuisce a definire le linee generali della pro-grammazione formativa e a tradurle in pratica.

La scelta dei giovani e delle famiglie continuava a orientarsi in maniera consistente verso i Centri CNOS-FAP, anche se nel si notava una leggera diminuzione degli iscritti cfr.

Da una parte si riscontrava un calo delle occupazioni industriali e dei mestieri tradizionali, mentre dall'altra emergevano nuove professioni e quasi-professioni nell'industria e nel terziario: queste ultime rinviavano a paradigmi di lavoro molto diversi dai profili a cui tradizio-nalmente aveva preparato la FP Butera, Si registrava inoltre una notevole polarizzazione fra settori forti e deboli della forza lavoro e l'insorgere di una nuova stratificazione sociale; anche in questo caso storicamente la FP si era occupata quasi esclusivamente delle fasce marginali.

In aggiunta si riscontrava una eccessiva diversificazione tra le Regioni e non manca-vano aree ad alta concentrazione di condizioni problematiche per cui la situazione stava rasentando la polarizzazione. In sostanza le strutture della FP erano chiamate a costituire il perno del sistema regionale della transizione-reinserimento, in altre parole del passaggio dalla scuola alla vita attiva e della riqualificazione dei lavoratori.

Infat-ti, non infrequentemente si notava una focalizzazione eccessiva sui bisogni degli operatori a scapito dei destinatari; inoltre, non mancavano casi in cui si privilegiava il controllo normativo sulle procedure rispetto alla verifica sostanziale sui risultati. In reazione a questi segnali degenerativi si andava diffondendo l'esigenza di elaborare un modello alternativo al CFP tradizionale.

Un modello formativo e comunitario Gli studi a medio e lungo termine coincidevano in generale su una previsione: l'avvio del terzo millennio sarebbe stato contraddistinto da una vera e propria esplosione delle conoscenze in tutti i campi Cresson - Flynn, Esse vanno realizzate in qualsiasi tipo di CFP, qualunque sia la sua dimensione o il contenuto della sua offerta. Il CFP rimane un'istituzione formativa e la sua riorganizzazione, pur necessaria ed urgente, resta al servizio della scelta educativa e comunitaria la quale conserva il primato anche nella FP.

L'Assicurazione Italiana 2012 2013

In altre parole, bisognava anzitutto passare da un approccio organizzativo individualistico e disintegrato ad uno integrato che si traducesse in proposte unitarie e qualificanti di Centro e di corso. Inoltre, la progettazione doveva includere come componente imprescindibile il controllo; altrimenti i risultati dell'azione organizzativa avrebbero continuato a presentarsi come casuali.

Un modello al servizio della persona La promozione integrale della persona significa che l'educando occupa il centro del sistema formativo e che pertanto questo deve fare dell'oggetto dell'educazione il soggetto della sua propria educazione.Posta un commento. Le entrate sono aggregate per fonte di finanziamento, secondo la loro provenienza.

Il programma annuale e' predisposto dal dirigente scolastico con la collaborazione del D. Ai fini della tempestiva elaborazione del programma annuale, il Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca, ai sensi dell'articolo 1, comma 11, della legge n.

Ulteriori verifiche possono essere disposte dal dirigente scolastico. L'accertamento delle entrate e' di competenza del D. Ad esse, e', inoltre, allegato il verbale di collaudo. Il conto consuntivo si compone del conto finanziario e del conto del patrimonio.

I ricavi rinvenienti dalla predetta attivita' sono impiegati per la copertura dei relativi costi. Le funzioni di consegnatario sono svolte dal D.

Quando il D. L'aggiudicazione e' fatta al migliore offerente. La parte restante compete all'autore o ai coautori. Il dirigente scolastico provvede ad aggiornare semestralmente il Consiglio d'istituto in merito ai contratti affidati dall'istituzione scolastica nel periodo di riferimento e agli altri profili di rilievo inerenti all'attivita' negoziale.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare. Nessun commento:.

Fuori collana

Iscriviti a: Commenti sul post Atom.Ha continuato a perdere spunto, dunque, la ripresa cominciata neldopo la prima fase della crisi economica e finanziaria. Sullattivit economica globale ha pesato soprattutto la contrazione registrata nelle economie dellarea delleuro, frenate dallindebolimento delle componenti private della domanda interna. Come gli anni precedenti, anche il stato contraddistinto da andamenti divergenti nelle diverse aree geografiche.

In Italia la fase recessiva stata particolarmente severa: cominciata a met del si protratta per tutto il deteriorando ulteriormente il quadro congiunturale generale. Landamento del PIL mondiale sarebbe la sintesi di un rinnovato dinamismo delle economie dei paesi emergenti e in via di sviluppo e, per quanto riguarda le economie avanzate, di traiettorie evolutive ancora divergenti tra Stati Uniti e area delleuro. Al netto della tassazione, il risultato complessivo del settore evidenzia nel un utile di 5,8 miliardi; aveva registrato una perdita pari a -4,4 miliardi nel biennio precedente.

In particolare lutile del settore danni stato pari a 0,6 miliardi -1,0 nelmentre quello relativo al settore vita stato pari a 5,1 miliardi -2,6 nel Con particolare riferimento agli investimenti di Classe C, si stimato che il loro valore corrente, al 30 aprileammontava a miliardi 83 miliardi nel settore danni e nel settore vita ; il relativo saldo tra plusvalenze e minusvalenze latenti era, alla stessa data, positivo e pari a circa 23 miliardi 16 miliardi a fine e miliardi a fine Per i rami vita, il margine posseduto 31,8 miliardi era pari a 2,0 volte il minimo richiesto 16,0 miliardi ; nel il rapporto era pari a 1, Nei rami danni il margine 18,6 miliardi era pari a 2,76 volte il minimo di legge 6,7 miliardi ; nel il rapporto era pari a 2, Il Rapporto propone un confronto internazionale: il margine di solvibilit cresciuto in termini assoluti ed oltre il doppio del minimo richiesto gli investimenti complessivi sono stati pari a miliardi; per quelli di Classe C si registrato un saldo tra plusvalenze e minusvalenze latenti positivo di circa 23 miliardi lutile complessivo dopo gli effetti delle tasse stato pari a 5,8 miliardi 0,6 miliardi nei rami danni e 5,1 miliardi nei rami vita vi ha contribuito il forte miglioramento dei proventi da investimento pari nel a 29,2 miliardi il risultato del conto tecnico complessivo stato positivo e pari a 2,8 miliardi nei rami danni e a 6,9 miliardi nei rami vita.

Il carico impositivo sui premi di assicurazione in Italia si conferma, oramai da lungo tempo, tra i pi elevati in Europa. In particolare, nel ramo r. Alla fine di aprile dellanno in corso soltanto nove province italiane non avevano deliberato alcun aumento di aliquota e solo quattro avevano provveduto a ridurla. Il Rapporto propone il confronto tra i risultati economici delle imprese dei principali paesi Italia, Francia, Germania, Regno Unito e di un campione europeo relativi al periodoeffettuato elaborando le informazioni sui conti economici raccolte nella banca dati ISIS di Bureau van Dijk.

Con riferimento alle sole imprese quotate possibile un confronto sulla redditivit dei settori assicurativi nei principali paesi europei. Nel la profitta. A questo risultato contribuirebbe: unevidente contrazione dei premi contabilizzati dei rami r. Alla fine dellaprile scorso, la nuova produzione vita era pari a 20,6 miliardi, contro 16,9 nei primi quattro mesi del Ci ha determinato unulteriore riduzione -0,5 punti percentuali della propensione al risparmio delle famiglie rispetto alla nona consecutiva dal ed diminuita la propensione al risparmio Il reddito disponibile delle famiglie italiane ha registrato unulteriore marcata riduzione.

Nelsi dimezzato rispetto allanno precedente il flusso di investimenti finanziari delle famiglie. Il risparmio finanziario, definito come la differenza tra flussi finanziari attivi e passivi, dunque solo leggermente aumentato, passando a 19 miliardi da circa 17 nel Gli italiani hanno venduto titoli pubblici italiani, sia a breve sia a medio e lungo termine nel complesso pari a ,7 miliardi, a fronte di acquisti per 61,5 miliardi nel e obbligazioni estere a medio e lungo termine ,9 miliardi, da ,3 miliardi nel Nelinfine, le famiglie italiane hanno drenato risorse dalle riserve vita -5,2 miliardi, -0,3 nel e hanno continuato a disinvestire in quote di fondi comuni italiani -5,9 miliardi, da ,8 miliardi nel Alla fine del lo stock di attivit finanziarie detenuto dalle famiglie italiane era pari a circa 3.

Secondo dati ISTAT elaborati dalla Banca dItalia, nel la ricchezza netta delle famiglie era pari a 7,5 volte il reddito disponibile, in lieve aumento rispetto allo scorso anno. Il modesto incremento il risultato dellaumento dei corsi azionari e del calo del valore degli immobili. Il risparmio finanziario al 31 dicembre del era pari a 2,58 volte il reddito disponibile 2,38 alla fine del Nel confronto internazionale, il rapporto tra la ricchezza detenuta dalle famiglie italiane e il reddito disponibile ancora tra i pi alti.

Analizzando la produzione del nel dettaglio, si osserva come tale calo sia andato progressivamente riducendosi nel corso dellanno e, dopo oltre due anni di raccolta premi in diminuzione, si sia tornati a registrare una variazione annua positiva solo nellultimo trimestre dellanno.

Con 13,8 miliardi 12,5 nel aumentata invece la raccolta premi nel comparto linked, grazie al solo contributo dei prodotti unit. Nel complesso la raccolta netta, definita come la differenza tra i premi e gli oneri relativi ai sinistri, stata negativa e pari a -5,3 miliardi; nel era stata invece praticamente nulla milioni.

Le spese di gestione, che comprendono, oltre agli oneri per lacquisizione dei contratti, per la riscossione dei premi e per lorganizzazione e il funzionamento della rete distributiva, anche le spese di amministrazione, sono state pari a 3,4 miliardi 3,8 miliardi nel


thoughts on “Mod j (art. 18 c. 1 lett. b) ministero dellistruzione, delluniversita e

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *